Pietrafitta e Xerox in finale

Emozioni a go-go nelle quattro gare degli spareggi promozione e salvezza. Nelle semifinali playoff Pietrafitta e Xerox Chianello guadagnano la finale superando le rispettive avversarie in due incontri appassionanti.

 

Forte della vittoria sul campo avverso ed intenzionata a chiudere subito la pratica il Pietrafitta, si approccia alla partita con grande veemenza dominando la prima frazione di giuoco concretizzando tre goal. xeroxincampoAd aprire le marcature è Formica che supera Caputo con un delizioso cucchiaio. Successivamente Pellegrini con un eurogol raddoppia il punteggio e prima del riposo è Valonne a triplicare il vantaggio lasciando presagire ad un match virtualmente già chiuso. Questa consapevolezza gioca un brutto scherzo alla compagine di casa che, torna in campo senza la dovuta determinazione. Lo Sporting ne approfitta per segnare al 33′ con Candia ed al 41′ riportarsi sotto con la marcatura di Petrone. Nel Pietrafitta suona il campanello d’allarme ed al 45′ Pellegrini supera nuovamente Caputo doppiando il divario. I coriglianesi non mollano e con la doppietta dello straordinario Busa al 53′, pareggiano il conto. Il Pietrafitta sente il fiato sul collo dei rinvigoriti avversari i quali, giocano il tutto per tutto, schierandosi con il portiere di movimento mossa che, al 60′ da i suoi frutti con Candia che firma il sorpasso.TraforoS Elia04-05-13 I padroni di casa, però serrano le fila nei pochi secondi rimasti tirando un sospiro di sollievo al triplice fischio. Al quarto tentativo il più importante, la Xerox fa centro sfatando il tabù Popily con un successo che vale la finale. Sotto un caldo sole dal sapore estivo la squadra di casa inizia l’incontro con piglio determinato e dopo una iniziale fase di studio con I. Mantuano al 7′ e 9′ recupera le due reti di svantaggio. La Popily non ci sta ed al 16′ con And. Lupinacci accorcia le distanze. La Xerox, però è un moto perpetuo e dopo avere sprecato diverse palle goal al 30′ con Garofalo sigla la rete del provvisorio 3 a 1. In avvio di ripresa M.F. Signorelli concretizza il 4 a 1 inaugurando una seconda parte avvincente giocata a viso aperto. Al 33′ Perri firma il 4 a 2. Al 42′ Mantuano realizza il 5 a 2. Al 47′ e 52′ massimo sforzo della Popily che con Perri e L. Cariati fa pendere l’ago della qualificazione a favore degli ospiti. L’illusione dura lo spazio di pochi secondi ovvero, il tempo che serve a Mantuano e Garofalo di allungare sul 7 a 4. Complice anche le determinanti parate di D. Signorelli la Popily, alza bandiera bianca incassando al 58′ l’ottava rete da L. Signorelli. Nei playout gloria per le due squadre di Rossano che si confermano nella categoria a scapito delle catanzaresi S. Elia e Cavita.RogitCavita L’incontro tra il Traforo vs. S. Elia si preannunciava con poco mordente in virtù del netto successo esterno degli uomini del presidente Santoro. Su tali basi i padroni di casa da subito pensano a gestire l’incontro facendo scorre il tempo. Questa tattica da i suoi frutti tant’è che, la prima frazione si conclude sul risultato di 0 a 0. Nella ripresa il S. Elia, osa qualcosa di più riuscendo a sbloccare il risultato con bomber Cacia. Immediato la replica dei locali che sopiscono da subito le intenzioni altrui pareggiando il conto con Cosentino. Il risultato non cambia più consentendo al Traforo di chiudere in bellezza la stagione. Molto più patos e soprattutto tanto nervosismo nell’incontro tra il Real Rogit vs. Cavita conclusosi con diverse espulsioni tra le quali i due tecnici. Tuttavia occorre altresì ribadire che al triplice fischio le squadre accantonando la suscettibilità si sono salute scambiandosi reciproci complimenti.brunetto nicola 89  real rogit Giunti a Rossano con un seguito di tifosi il Cavita con l’esperienza del proprio gruppo cerca di gestire il minimo vantaggio contro avversari più giovani e tecnicamente validi. A sbloccare il risultato è il talento locale Brunetto che, dopo 9′ fa gioire i propri supporter. Per diversi minuti la gara resta in bilico fino a quando al 25′ Marino trova il pertugio vincente pareggiando il conto. Neanche il tempo di organizzarsi che il Rogit ancora con Brunetto mette la freccia del sorpasso archiviando di fatto i primi 30′. Incandescente la seconda parte di gara aperta dal goal del pareggio di Marino. La squadra di casa impiega poco a riordinare le proprie fila ripassando avanti al 43′ con Micciullo. Al 46′ Campana amplia il divario siglando il 4 a 2. Il Cavita accusa il colpo e facendosi prendere dal nervosismo resta con un uomo in meno a causa della giusta espulsione per avere spintonato il direttore di gara. Paradossalmente con un giocatore in meno gli ospiti con Marino, riescono a sorprendere la retroguardia locale siglando il 4 a 3. Il Rogit non molla e grazie ad un tiro libero con Brunetto allunga sul 5 a 3. L’incontro sale ancora d’intensità e dopo pochi minuti i catanzaresi hanno sui piedi la palla che potrebbe riaprire il match ma, il penalty concesso viene parato da Ciola e su immediata ripartenza Amodeo in pieno recupero segna la rete della tranquillità. Gli ulteriori pochi secondi restanti nei quali, Romano realizza il quarto goal non modificano l’esito della vittoria del Real Rogit che vale la conferma nella C2 di contro salutando il Cavita che mestamente torna il serie D.

PLAYOFF
PIETRAFITTA – SPORTING CLUB CORIGLIANO 4 – 5 (and.3 – 2)
XEROX CHIANELLO – POPILY 8 – 4 (and. 4 – 6)

FINALE (11/05) – (18/05)
XEROX CHIANELLO – PIETRAFITTA

PIETRAFITTA 4: Cuconato, Formica (1), Baldino, Tomasi, Visciglia, Q. Vallone (1), Lio, Pellicanò, Quintieri, Leporato, Pellegrini (3), De Luca.
SCC 5: Caputo, De Luca, Falcone, Busa (2), Candia (2), Spina, Petrone (1), Guzzi, Curti, Lifrieri.
All: Toscano

XEROX CHIANELLO 8: D. Signorelli, I. Mantuano (4), Garofalo (2), Zimmaro, M.F. Signorelli (1), Vilardi, L. Signorelli (1), Perrotta, Chianello, Amendola, Maraniello, Tocci. All: Chianello
POPILY 4: A. De Cicco, A. Cariati, Casciaro, Perri (2), Garofalo, Ale. Lupinacci, Carbonaro, And. Lupinacci (1), L. Cariati (1), De Napoli,Marigliano, Maione

PLAYOUT
TRAFORO – S. ELIA 1 – 1 (and. 7 – 1)
REAL ROGIT – CAVITA 6 – 4 (and. 2 – 3)

RETROCEDONO IN SERIE D
S. ELIA – CAVITA

L.S. TRAFORO 1: D. Campana, Attadia, Oliverio, Amodeo, Vaccaro, Laudonio, Buffone, Cosentino (1), Certosino, Donato, M. Scalise, E. Scalise. All: Santoro
S. ELIA 1: Critelli, De Santis, Cianflone, Mussari, G. Cacia (1), Fabiano, A. Scozzafava, N. Scozzafava, Ania. All: Fabiano

REAL ROGIT 6: Ciola, Calabretta, L. Amodeo (1), Brunetto (3), Campana (1), Micciullo (1), Cosenza, Morello, Sapia, M. Campana, D. Graziano, , Limina,. All:Cruceli
CAVITA 4: G. Villella, Marino (3), Caroleo, Musca, Tavano, Romano (1), Gregoraci, Cundò, Bisconti, Larussa, Iofolo, Caracciolo. All: Villella

P