Girone F. Il G.S. ribalta il verdetto del campo

Sul campo la gara di ritorno delle semifinali play off del campionato di serie D di calcio a 5 girone F, tra Real Megalos e Bova Marina, era stata appannaggio degli ospiti (8-7). Tuttavia la vittoria non era servita agli jonici per superare il turno vista la sconfitta interna nella gara di andata (9 a 6). Tuttavia, a stravolgere l'esito del doppio confronto ci ha pensato il giudice sportivo che ha così decretato:
GARA DEL 11/ 5/2013 REAL MEGALOS – BOVA MARINA C5
Il G.S. letti gli atti ufficiali e le motivazioni poste a fondamento del reclamo interposto dalla società BOVA MARINA avverso la regolarità della gara REAL MEGALOS – BOVA MARINA ed in particolare la posizione irregolare del giocatore CASSALIA DEMETRIO della società REAL MEGALOS;
- verificata la ritualità e la tempestività del gravame ritualmente comunicato alla società avversaria;
- considerate le controdeduzioni presentate il 15.05.13 dalla società REAL MEGALOS;
- verificata in sede amministrativa la posizione del calciatore in questione sia sotto il profilo del tesseramento che della posizione di dirigente della società A. SEGATO.
- considerato che il Sig. CASSALIA DEMETRIO, con sentenza del G.S. del 17.04.13 (c. u. n.65 del 18.05.13) era stata comminata la squalifica fino al 26.05.13 (torneo esordienti FAIR PLAY fase finale);
- rilevato per tanto che il Sig. CASSALIA DEMETRIO, in regime di squalifica, non aveva titolo a prendere parte alla gara oggetto di reclamo visti gli art. 17 comma 2 del C.G.S.
P.Q.M.
in accoglimento del reclamo
- si infligge alla società REAL MEGALOS la punizione sportiva della perdita della gara con il punteggio di 0 – 6 a favore della società BOVAMARINA C/5 disponendo l'accreditarsi della tassa reclamo sul conto della società BOVA MARINA;
- si infligge al Sig. CASSALIA DEMETRIO per i motivi sopra esposti la squalifica per ulteriori num. 2 gare;
Si inviano gli atti alla PROCURA FEDERALE per gli adempimenti del caso(doppio tesseramento).
Sul comunicato in oggetto, viene spiegato, altresì, che <>.