Final-four 2020, vince “Polistena”

L'editoriale di Calabria Futsal

Due giornate di grande sport

Sembra sempre impossibile finché non viene realizzato!” Citazione di Nelson Mandela quanto mai appropriata di elogio nei confronti della società del PC5, per la splendida organizzazione della Final Four di Coppa Italia 2020. La squadra capitanata da Michele Spanò ha solo perso una partita di futsal ma, vinto la coppa dello sport sotto tutti gli aspetti. C’è un mezzo più incisivo di qualsiasi strumento per infondere il valore del rispetto, parliamo dell’esempio. Quello che la città di Polistena, rappresentata dalla società rossoverde, ha offerto ai tanti tifosi ed agli innumerevoli appassionati che hanno seguito la manifestazione su calabriafutsalTV. la correttezza sportiva, il riconoscere i meriti a chi è stato più bravo, sono forme che purtroppo rileviamo sempre meno frequenti nella nostra disciplina. Accettare la sconfitta non è una regola scritta ma, un modo di agire che mette davanti il rispetto per se stessi e per gli avversari. Onore dunque al PC5 in tutte le sue componenti, per quello che ci hanno insegnato in questa due giorni di Futsal, che rimarrà a lungo nella mente di chi ama il calcio a 5 e vorrebbe crescesse sempre sotto questa forma. Grazie Polistena. Grazie PC5 per averci fatto sentire importanti anche solo per due giorni.