Pasta Pirro presente, harakiri Odissea

La Calabria in A2 sorride a metà

Morrone al suo primo gol in A2Si rimette in moto la Pasta Pirro Corigliano, dopo lo stop di sabato scorso. La squadra calabrese non ha dovuto faticare molto per avere la meglio sul team molisano, che poso ha potuto contro la maggiore qualità degli avversari. Gli uomini di Ceppi partono in sordina, cercando però lo spiraglio giusto per infilare i biancoazzurri. I primi 10’ scorrono senza episodio degni di nota. Al 12’ ci pensa Urio a sbloccare la gara ribattendo a rete un assist di Marcelinho. Passano soli 2’ ed arriva il raddoppio proprio di Marcelinho, che s’inventa un gol capolavoro. Spettacolare il colpo sotto da posizione defilata, che si infila sotto la traversa. I bianconeri, ogni in tenuta arancio, potrebbe allungare, ma il portiere avversario ed alcuni errori di mirano lasciano il punteggio invariato nella prima frazione. Nel secondo tempo salgono in cattedra gli italiani, che si mettono a soqquadro la retroguardia ospite, prima con Schiavelli, che però non riesce a trovare la via della rete, poi con Morrone, che invece trova il varco giusto e ben servito addirittura da Martino, infila il portiere ospite sotto le gambe. I locali continuano a spingere alla ricerca del quarto gol, che arriva grazie a Schiavelli, che con un incursione delle sue, supera il diretto avversario e insacca per il definitivo 4-0. La prossima sfida sarà ad Augusta, ma intanto i coriglianesi si godono il primato ed il debutto in azzurro di De Luca. Queste le parole dei protagonisti. Ceppi: Sapevo che l’Aesernia non sarebbe venuta per fare presenza, per cui abbiamo trattato l’avversario con tanto rispetto ed attenzione, non concedendo spazio alle loro micidiali ripartenze. L’uno-due di Urio e Marcelinho ci hanno facilitato il compito, anche se abbiamo dovuto faticare per evitare di farli rientrare in partita. Anche oggi purtroppo abbiamo sciupato tante palle gol che potevano permetterci di chiudere con un punteggio più largo, però va bene così. Ora concentriamoci sul prossimo impegno che non sarà sicuramente facile. Morrone: è veramente tutto molto bello, primo gol in A2, una sensazione inspiegabile. Prima della gara sentivo che questo poteva essere la giornata giusta. Ho lavorato tanto e continuerò a farlo, sono molto testardo e caparbio, sono stato abituato a non mollare mai e a non avere nulla regalato, ma solo sudato e guadagnato grazie alle mie fatiche. Oggi credo di raccogliere i frutti dei miei sacrifici. Dedico questo gol alla persona che più di tutti ha creduto sempre in me. De Luca: la gara non è stata semplicissima, almeno fino alla rete di Urio, perché loro chiudevano molto bene gli spazi e difendevano molto bassi. Il gol ci ha dato più tranquillità ed abbiamo potuto esprimere al meglio il nostro gioco. La Nazionale è un sogno che si realizza, anche se ora più che mai devo dimostrare di poter stare a certi livelli, per cui devo necessariamente continuare a lavorare tanti, per migliorarmi.

 

PASTA PIRRO CORIGLIANO-AESERNIA 4-0 (2-0 p.t.)

PASTA PIRRO CORIGLIANO: Martino, De Luca, Schiavelli, Ariati, Siviero, Dentini, Urio, Vieira, Caravetta, Marcelinho, Morrone, Sapia. All. Ceppi

AESERNIA:  D’Alauro, Grana, Oriente, Cuculicchio, Melise, Valletta, Iacovino, Di Tata, Amico, Noviello, Corbo, Russo. All. Scarpitti-Matticoli

MARCATORI:12’24’’ p.t. Urio, 14’05’’ pt Marcelinho, 6’54’’ s.t. Morrone, 15’58’’ st Schiavelli

AMMONITI:Melise (A), Urio (C)

ARBITRI:Emanuele Pino Frangione (Bernalda), Gioacchino Vincenzo Maggione (Palermo)CRONO:Francesco Barbera (Cosenza)

Ufficio stampa

Fabrizio C5 Pasta Pirro Corigliano 

 

Manzalli2

Harakiri Odissea. La formazione gialloblù incappa nella terza sconfitta consecutiva, tuttavia, questa volta, a differenza delle precedenti, getta alle ortiche una partita che si poteva tranquillamente vincere. In vantaggio fino a metà del secondo tempo e con il pallino del gioco in mano, per una serie di errori individuali, regala il successo alla Salinis. Un vero peccato perché vista la prestazione della squadra (black out a parte) si poteva tornare a casa con tre importantissimi punti in tasca.

L’Odissea 2000 Rossano, priva dello squalificato Eric, entra in campo con il piglio gusto: difesa attenta, pressing e azioni veloci che mettono in difficoltà i padroni di casa. La Salinis sembra sorpresa dall’atteggiamento degli avversari e fatica a costruire gioco. A sbloccare la gara è Manzalli che gonfia la rete al termine di una splendida azione tutta al volo, partita da Sapinho, passata per Russo e conclusa dal laterale brasiliano. I gialloblù qualche minuto più tardi hanno anche l’occasione per raddoppiare, ma, la conclusione di Manzalli, servito dal neo acquisto Testa, viene respinta miracolosamente da Giannino. Il tempo si chiude senza altri sussulti con i calabresi avanti di un gol.

Dopo il riposo la partita è vivace sin dai primi minuti nei quali avviene il botta e risposta Pineiro-Russo che porta il risultato sull’ 1 a 2 per la squadra di Nelsinho. L’Odissea 2000 Rossano tornata in vantaggio controlla il match senza particolari assilli e nulla fa pensare che la Salinis possa metterla in difficoltà, ma, a metà tempo, la partita cambia totalmente. Nel giro di tre minuti i calcettisti rossanesi commettono tre colossali disattenzioni che consentano a Caetano, Pizzo e Dinuzzi di effettuare il sorpasso. La reazione dell’Odissea 2000 Rossano porta al primo gol con la nuova maglia di Testa che accorcia momentaneamente le distanze, prima che Caetano, con Sapinho schierato come portiere in movimento, mette il sigillo finale sulla gara segnando la rete del 5 a 3.

Sabato con il Potenza serve assolutamente una vittoria, la classifica è corta e si rischia di trovarsi invischiati nella zona play out. E’ altrettanto vero che il quinto posto, che vuol dire play off, è a soli 5 punti di distanza.

SALINIS – ODISSEA 2000 ROSSANO 5 – 3 (0 – 1 p.t.)

SALINIS: Giannino, Gorgoglione, Pineiro, D’Ambrosio, Nardacchione, Pereira, Caetano, Dinuzzi, Pedone, Colangelo, D’Elisa, Marzucco. All. Lodispoto.

ODISSEA 2000 ROSSANO: Soso, Sapinho, Richichi, Miglioranza, Russo, Arcidiacone, Manzalli, Testa, Visciglia, Calabretta, Librandi, Calarota. All. Nelsinho.

ARBITRI: Ferretti (Roma 1) e Castellino (Treviso). CRONO: Nitti (Barletta).

MARCATORI: 11’29’’ p.t. Manzalli, 3’52’’ s.t. Pineiro, 5’39’’ s.t. Russo, 9’03’’ s.t. Caetano, 10’09’’ s.t. Pizzo, 11’24’’ s.t. Dinuzzi, 17’51’’ s.t. Testa, 18’35’’ Caetano.

AMMONITI: Pineiro, Manzalli, Colangelo, Russo, Sapinho, Nardacchione.

                                                                                                   Pierluigi Noce                    

Addetto Stampa

Scritto da: Pasta Pirro Corigliano + Pierluigi Noce