Girone B 11^ giornata. Risultati e commenti

IL FIVE FALERNA RALLENTA IL SERRA. IL LAMEZIA SOCCER SALE AL POSTO D’ONORE

Spread the love

 

Amatruda Alessandro Five FalernaIl Five Falerna infrange il mito dell’invincibilità del Serra imponendole la divisione della posta. Questo risultato oltre a galvanizzare la squadra di Falerna da rinnovata linfa al Lamezia Soccer che, vince facile a Monterosso portandosi a – 3 dalla vetta agganciando sul podio proprio il Five Falerna. Dietro questo trio di squadre che, si giocano la vittoria del campionato stazionano a sette punti di distanza Silver City travolgente contro il Cavita e Futsal Club Filadelfia che ha perso la sfida del gola contro la Free Time. Colpi esterni del Rombiolo sul campo delal Tegola Canadese e del Gizzeria contro il Futsal Catanzaro.

Termina con un punto per parte la super sfida dell’undicesima giornata di campionato, tra Futsal Serra e Five Falerna, rispettivamente prima e seconda in classifica. Un incontro entusiasmante e ricco di emozioni sia da una parte che dall’altra, tra due squadre che, per quanto hanno fatto vedere in campo, meritano ampiamente il posto che attualmente occupano in classifica. Pubblico delle grandi occasioni quello presente al Palasport di via San Brunone, con i tifosi che non hanno mai mancato di dare il proprio contributo alla squadra di mister Pisani. Partono forte i padroni di casa, che dal 4′ al 6′ portano subito a due il vantaggio, grazie alle reti di Franzè, che sfrutta al meglio un assist di Ciconte, dopo un’azione del numero 7 biancoverde sulla fascia, e Domenico Zaffino, che supera per la seconda volta Amatruda, a seguito di una ripartenza dalle retrovie. Franze SerraIl Futsal Serra dimostra una certa tranquillità sia nell’impostazione del gioco che in avanti, dove Franzè sembra essere proprio in giornata di grazia. Strano ma vero, il primo tempo termina con il Five Falerna in vantaggio per 3 a 2. La rimonta dei gialloblu inizia al 14′ con Minieri che batte Carrera, dopo però un evidente fallo su Ciconte, evidentemente non visto dal direttore di gara. Nel giro di tre minuti, gli ospiti agguantano il pari grazie a Madonna, che si gira d’istinto senza guardare la porta e firma il momentaneo 2 a 2. Non perfetta la marcatura di Domenico Zaffino in questa occasione. Poi, ci pensa D’Auria a mandare tutti negli spogliatoi sul 2 – 3. Prima della fine del primo tempo, però, l’arbitro (il signor Antonio Mangialardi, della sezione di Vibo Valentia), penalizza nuovamente il Futsal Serra: fallo netto su Domenico Zaffino (il che avrebbe comportato il tiro libero per i padroni di casa), il direttore di gara mette il fischietto in bocca ma a suo giudizio non ci sono gli estremi per il calcio di punizione. Veementi le proteste dei biancoverdi, nei confronti di un arbitro a dir poco incompetente per una sfida di questo calibro. Il secondo tempo inizia con lo stesso trand della prima frazione: al 33′ Franzè riporta il Futsal Serra in carreggiata siglando il gol del pareggio. Poi, al 40′, nuovo vantaggio del Five Falerna: calcio di punizione di D’Auria, la palla viene deviata involontariamente da Lucio Zaffino e Carrera non può fare nulla (3 a 4). Il Futsal Serra non ci sta e cerca in tutti i modi di raddrizzare l’incontro e lo fa con capitan Albano, autore nel complesso di una buona prestazione assieme a Franzè. Nuovo vantaggio del Falerna, per il 5 a 4 e Ciconte a tempo quasi scaduto firma il definitivo 5 a 5. Amatruda a parte (il portiere lametino si è resto protagonista di una serie di interventi che hanno impedito alla squadra del presidente Mangiardi di portare a casa l’intero bottino), è mancata sicuramente la lucidità in qualche elemento nella squadra di mister Pisani. Gli unici a salvarsi sono stati, appunto, Albano e Franzè. Da dimenticare, inoltre, la direzione dell’arbitro, Mangialardi, che alla fine ha pure allontanato sia il presidente Mangiardi che il vice, Ciconte, per proteste. Negati, a tal proposito, 2-3 penalty ai padroni di casa. (A.S. Serra)

Stefano Aversa Lamezia SoccerIl Lamezia Soccer costretto a presentarsi con la rosa ridotta a causa delle assenze pesanti come quelle di Simone Di Bella squalificato, De Sensi , De Luca, Greco, Arzente infortunati, non perdono l’occasione di agguantare il secondo posto infliggendo il passivo di 5 a 1 ai padroni di casa del Monterosso. Sono questi ultimi a rendersi per primi pericolosi per ben due volte in avvio di gara, ma Carnuccio con un tempestivo time out dopo appena 2 minuti ridisegna lo schieramento, i ragazzi eseguono bene gli ordini e pescano Cacia che sotto porta alla prima occasione non sbaglia. Per ben due volte il palo nega il raddoppio ai Lametini che si spengono e non poco sul piano agonistico subendo qualche ripartenza pericolosa. Sullo scadere della prima parte di gara i padroni di casa pareggiano i conti con un calcio piazzato, 1 a 1. Nella ripresa Bum Bum Aversa approfitta di uno svarione difensivo e deposita in rete la palla del vantaggio, 1 a 2, gol che cambia l’inerzia della partita, il Monterosso alza il pressing tentando di recuperare subito lo svantaggio, ma Cacia ben assistito dalle retrovie chiude il match con due gol identici, 1 a 4. Nel finale c’è anche gioia per il Capitano Burchi che si fa trovare smarcato sul secondo palo insaccando senza difficoltà la sua terza rete stagionale, 1 a 5. (A.S. Lamezia)

Argento Giuseppe Silver CityTorna alla vittoria la Silver City del presidente Argento che conquista la quinta vittoria su cinque partite in casa. Parte subito bene la Silver city che su uno schema da calcio d’angolo trova Argento Giuseppe il quale, all’8’, con un destro angolato insacca per 1 a 0. Di seguito, dopo diverse occasioni sprecate, al 18’ porta il risultato sul doppio vantaggio con un bolide terra/aria di Romagnolo. Al 28’ di rimessa accorcia le distanze il Cavità concludendo di fatto il primo tempo. Nel secondo tempo dopo la scossa di mister De Luca, entra in campo una Silver city che vuole chiudere subito i conti tant’è che, al 34′ sale in cattedra Molinaro che, palla al piede, parte in velocità salta due avversarie poi insaccando la sfera in rete. Al 37′ una nuova ripartenza tra Molinaro e Valenti consente a quest’ultimo, di portare il risultato sul 4 a 1, Al 41′ allunga ancora la Silver con Molinaro con un sinistro incrociato. Poi arrivano altri due gol in due minuti 46′ e 47′ di Esposito e Kamal, allungando sul 7 a 1 il risultato. Reazione del Cavita che al 51’ sigla il secondo gol. Al 53’ il solito Molinaro, mette a sedere il portiere per la tripletta giornaliera, portando il risultato sul 8 a 2. Infine chiude le danze alle marcature al 58′ Valenti, fissando il definitivo 9 a 2. Prezioso successo esterno del Rombiolo sul campo della Tegola Canadese. In una sorta di spareggio per cercare di riportarsi in zona playoff il quintetto ospite, centra un importante vittoria grazie alle marcature di Potenza (2), Catania, Mazza e Pedina.

11^ giornata

Tegola Canadese – Rombiolo 4 – 5

Real Monterosso – Lamezia Soccer 1 – 5

Futsal Catanzaro – Athletic club Gizzeria 3 – 6

Free Time – Futsal Club Filadelfia 7 – 6

Silver City – Cavita 9 – 2

Futsal Serra – Five Falerna Stella Maris 5 – 5

Riposa: Pol. Capo Vaticano

Classifica

SERRA 28

LAMEZIA SOCCER 25

FIVE FALERNA STELLA MARIS 25

SILVER CITY 18

FUTSAL CLUB FILADELFIA 18

FREE TIME 16

ROMBIOLO 16

CAVITA 13

TEGOLA CANADESE 11

ATHLETIC CLUB GIZZERIA 10

FUTSAL CATANZARO 6

REAL MONTEROSSO 3

POL. CAPO VATICANO 0

Scritto da: Alessandro De Padova