Gironi C – D Finali playoff (ritorno)

Maracanà storica promozione

Spread the love

E’ festa C2 per il Maracanà. Il team del presidente Tomaino questa volta non fallisce l’appuntamento con la promozione e nella finale di ritorno al PalaGallo batte 2-1 il Lamezia soccer. MARACANAI padroni di casa partono col piglio giusto facendo la partita, dopo il primo pericolo creato da Giampà, a portare in vantaggio i suoi ci pensa Lembo che punta in banda si accentra e scaglia un tiro che sbatte sul palo e s’insacca. Il Maracanà continua a creare occasioni, Lembo e De Mattei trovano l’opposizione di Iannelli mentre la conclusione di Giampà si stampa sull’incrocio. Il Lamezia soccer appare in difficoltà e su una indecisione difensiva, uno scatenato Lembo ne approfitta e di contro balzo trova un bellissimo gol sotto il sette. Gli ospiti reagiscono subito giocando la carta del portiere di movimento, dopo pochi minuti vengono premiati con la rete che accorcia le distanze di Viola che trova lo spiraglio giusto. Primo Tempo che termina col punteggio di 2-1. La seconda frazione parte con il Lamezia soccer che ci prova alternando fasi di pressing e portiere di movimento, il Maracanà difende con ordine e prova a pungere in ripartenza con poco successo. A 10′ dal termine il match si fa vibrante, gli uomini di Carnuccio falliscono una ghiotta occasione colpendo clamorosamente il palo da pochi passi dopo respinta di Scarcelli. Su ribaltamento di fronte Mancini solo in area manca l’impatto col pallone. Maracanà ancora pericoloso, su calcio piazzato Panzino sfiora il colpo del K.O. scheggiando il palo. Il Lamezia soccer ha un ultima chance con Condorelli che approfitta di un errato disimpegno ma la conclusione viene deviata da un provvidenziale intervento in tackle di Lembo. Dopo un tribolato finale di stagione il Maracanà conquista la tanto agognata C2 come premio di un esaltante stagione.

GIRONE C
FINALE PLAYOFF (ritorno)
MARACANA’ – LAMEZIA SOCCER 2 – 1 (and. 1 – 1)
PROMOSSA IN C2
MARACANA’

 

giropaco-siderno 2GIROPACO IN “PARADISO” SOVERATESI PROMOSSI IN C2
In una gara al “cardiopalmo”, dove succede veramente di tutto, il Giropaco Soverato ribalta a suo vantaggio il pesante 4-1 subito dall’Atletico Siderno in trasferta nella gara d’andata della finale, e vince 8-4 (dopo i tempi supplementari) il ritorno di fronte al proprio pubblico, regalandosi la promozione in Serie C2. Successo meritato per la squadra della famiglia Paparo, che ad inizio stagione si era prefissata come obiettivo “il divertimento tra amici”, ritrovandosi invece con una bellissima e graditissima sorpresa finale. Merito di tutti i ragazzi, di chi ha giocato e anche di chi no: una squadra è tale se tutti remano dalla stessa parte, e il gruppo del Giropaco lo ha dimostrato, con il suo grande spirito di compattezza, ottenendo un grandissimo traguardo. Sconsolati i sidernesi i quali, in ogni caso, si sono dimostrati un degno avversario per il Giropaco, e sicuramente verranno premiati in futuro. La sfida tra Giropaco e Atletico Siderno comincia bene per i bianco-viola reggini, che passano in vantaggio dopo 9′ grazie al numero 9 Rumbo, che appoggia in rete un tiro-cross di Romeo. Gli ospiti pervengono al raddoppio al quarto d’ora con Cimieri, lesto ad approfittare di una corta respinta di Sposato su tiro dalla distanza di Rumbo. I bianco-verdi, dopo aver assorbito questo durissimo colpo, rialzano la testa, e dopo aver fatto le prove generali per la rete, evitata in più riprese dalle grandissime parate di Oppedisano, accorciano le distanze con Donato (23′), il quale gonfia la rete con un gran sinistro a seguito di un calcio d’angolo battuto da Sinopoli. Passa un giro d’orologio, e i locali pareggiano i conti con Bono, bravo a battere Oppedisano di piatto su assist, ancora una volta, di Sinopoli. Prima del riposo il Giropaco realizza la terza rete, ancora con Donato, che si prende di forza il pallone dopo un contrasto tra Bono e un difensore ospite e calcia forte all’angolino destro di Oppedisano, completando così il sorpasso. L’Atletico è alle corde, ma proprio prima del riposo ha la possibilità del 3-3 con un tiro libero che, però, viene sprecato da Palamara (pallone fuori). Nella ripresa il Giropaco dà seguito al suo forcing, e al 32′ trova il quarto goal con Giacomo D’Aquino, abile a finalizzare uno schema da calcio d’angolo. Quattro minuti più tardi la “remuntada” è servita, con la tripletta di Donato; imprendibile per Oppedisano il suo preciso diagonale sul palo destro. Cinque a due, al momento si andrebbe ai supplementari; l’Atletico non ci sta, e cerca con insistenza la rete-promozione, ma un super Sposato, con due parate meravigliose, nega la gioia del goal a Rumbo e Guttà, volando per salvarsi in calcio d’angolo. Anche i padroni di casa “premono sull’acceleratore”, tuttavia Oppedisano para l’impossibile, e il risultato resta fermo. Nella parte finale di gara, accade di tutto: al 50′ il Siderno “torna in Paradiso” e segna la rete del 5-3 in contropiede, con tocco finale di Iannopollo. Il Giropaco rimane in inferiorità numerica causa espulsione di Donato, per proteste, ma non muore mai, e a tre minuti dalla fine delle ostilità agguanta i supplementari grazie a Chiaravalloti: il suo fendente rasoterra fa esplodere i 300 supporters soveratesi. Negli “over-time” è ancora la paura ad assalire il Giropaco: è il terzo minuto del primo supplementare quando Iannopollo trova il goal del 6-4, grazie all’ennesima ripartenza letale. I soveratesi, però, non sono ancora “finiti”, e lo dimostrano proprio nel momento decisivo: dopo una serie di pericoli prontamente sventati da un monumentale Oppedisano, trovano finalmente il goal tanto atteso, quello della promozione, realizzata ancora da Chiaravalloti, che manda in visibilio il pubblico al secondo minuto del secondo supplementare, con un destro subito dopo aver raccolto un pallone calciato in porta in precedenza da Sinopoli. Tifosi in delirio che spingono i bianco-verdi verso il sogno, mantenuto vivo dai miracoli di Sposato. La paura passa all’ultimo secondo di gioco, quando Sinopoli mette la firma sull’ 8-4 dopo aver ricevuto un bellissimo assist in pallonetto di Matacera, che a sua volta sfrutta al meglio un rinvio di Sposato. Fine dei giochi, il Giropaco è meritatamente promosso; adesso lo aspetta una grande festa, e poi il futuro. Un nuovo capitolo della storia dell’A.S. Giropaco Soverato è stato scritto, che la storia continui…
Francesco Gioffrè

GIROPACO SOVERATO – ATLETICO SIDERNO 8-4

GIROPACO: Sposato, Chiaravalloti, Matacera (k), Raffaele, Donato, Sinopoli, D’Aquino Gia., Bono, Altamura, Gioffrè (v.k.), Abruzzo, Lifrieri. All. Giovanni Matacera.
ATLETICO SIDERNO: Oppedisano (k), Romeo, Palamara, Cirillo, Iannopollo (v.k.), Rumbo, Guttà, Cimieri, La Rosa, Panetta. All. Domenico Ritorto.
ARBITRO: Alessio Gullace di Cosenza.
MARCATORI: 9′ Rumbo (A.S.), 15′ Cimieri (A.S.), 23′, 28′ e 36′ Donato (G), 24′ Bono (G), 32′ D’Aquino Gia. (G), 50′ e 63′ Iannopollo (A.S.), 57′ e 67′ Chiaravalloti (G), 70′ Sinopoli (G).

NOTE: pomeriggio soleggiato ma ventoso. Presenti circa 300 spettatori. Espulso Donato (G) al 50′ per proteste. Ammoniti: Sinopoli (G) e Iannopollo (A.S.). Angoli 14-4 per il Giropaco. Recupero: 2′ pt, 2’st, 0′ pts, 1′ sts.

PROMOSSA IN C2
GIROPACO