Girone F. Playoff (andata)

REAL MEGALOS SPIETATO. PGS AURORA DETERMINATA

Risultati inequivocabili nelle semifinali del girone F. Il Real Megalos ipoteca la finale sbancando il campo del Bova mentre il team di Gallico ridimensiona il Laganadi rendendo appassionante la sfida di ritorno. sartiano demetrio  real megalosNella partita di Bova la squadra di casa, deve inchinarsi per la terza volta nella stagione alla superiorità del quintetto di mister Megale autoritario nel bloccare sul nascere le velleità altrui chiudendo la prima frazione avanti di 4 a 1 in virtù delle marcature di Di Gregorio e Mazzei. In avvio di ripresa trascinata dall’ispirato Sartiano il Megalos amplia il divario portandosi sul 1 a 6. Il Bova però, trova la forza di reagire e nei successivi minuti giocano alla pari contro i più quotati avversari riuscendo a segnare 5 reti di contro subendo altre 3 dai vari Cassalia e Quero archiviando l’incontro sul 6 a 9. Dopo 9 vittorie consecutive si infrange a Gallico la striscia di vittorie del Laganadi, che deve inchinarsi alla maggiore freschezza fisica dei ragazzi dell’Aurora i quali, trascinati da un Gangemi versione super, conquistano gara1 guardando con più ottimismo al return match in programma tra una settimana. Una squadra a due facce, quella giallonera, che nella prima frazione di gioco appare contratta e titubante per poi sciorinare, nella ripresa, un bel futsal fatto di veloci ripartenze e repentini cambi di fronte. Mister Branca, dovendo fare a meno di Crisalli Giuseppe, ripropone il solito quintetto base, formato da Arrigo, Gangemi, Crisalli D. e Megali ai lati, e Branca pivot. Dall’altro lato mister Musolino si affida alle giocate di Praticò che si rende subito pericoloso, ma Arrigo risponde presente. Dopo dieci minuti è il Laganadi a passare con Germano’ che deposita in rete una corta respinta del portiere avversario. Gli ospiti premono ma non fanno i conti con capitan Gangemi, abile a eludere l’uscita di Longo e a batterlo sul palo più lontano. Branca Andrea allenatore PGSI biancorossi non ci stanno e spingono sull’acceleratore, Postorino avrebbe la possibilità di servire il bis grazie ad un rigore concesso per fallo di mano di Modafferi, ma Arrigo respinge da campione. Più fortunato del compagno è Martino che, da posizione impossibile, trova il varco per mandare i suoi al riposo avanti di una rete. Nella ripresa la strigliata di mister Branca dà i suoi frutti, i gialloneri sono più tonici e pimpanti e iniziano ad alzare il proprio baricentro, prima Crisalli ci prova da lontano ma trova Longo ben appostato sul primo palo, poi è Branca a costruire il pareggio servendo Megali che, con freddezza, fa 2-2. La spinta dei locali non si placa e pochi minuti dopo arriva anche il tris, questa volta i ruoli si invertono ed è Megali che trova a centro area Branca il quale non deve far altro che spingere la sfera in rete. L’Aurora inizia a gestire, ma la tattica non si rivela vincente visto che, da un tiro da fuori, Postorino Carmelo trova la rete del pari. Il risultato sta stretto agli uomini di mister Branca che in un nonnulla si ritrovano nuovamente avanti, ci pensano Crisalli Demetrio e capitan Gangemi a siglare il doppio vantaggio, dimezzato poi dal contestato rigore di Praticò. La gara sembra chiudersi così, ma c’è tempo ancora per l’ennesimo lampo di genio di capitan Gangemi che fa fuori tutta la difesa avversaria, scambia con Crisalli, e deposita in rete tra gli applausi dei cento supporters gialloneri guidati da Giuseppe Furci. Finisce così una gara splendida e ben giocata dai locali, i quali dovranno adesso sudare le fatidiche sette camicie per conquistare un doppio confronto non dall’esito così tanto scontato come molti pensavano alla vigilia.

PLAYOFF (andata)
BOVA MARINA – REAL MEGALOS 6 – 9
P.G.S. AURORA GALLICO – LAGANADI 6 – 4