Sporting Locri ko, Statte più forte

Lo Statte vince il confronto al vertice

Un palasport mai così gremito ha potuto assistere ad uno straordinario match messo in atto tra Sporting Locri e Real Statte, la gioventù contro la storia del futsal femminile.

Locri Statte

I 3 punti sono andati alla squadra di mister Marzella dopo una gara tiratissima e giocata molto bene tatticamente da entrambe le squadre. Mister Ferrara ha preparato come di doveva la partita curando ogni aspetto dopo aver studiato le rivali e le ragazze in campo hanno fatto bene il compito affidato loro, ma la classe delle giocatrici tarantine su tutte Nicoletti e Dalla Villa hanno fatto la differenza.

Il Locri inizia bene con Ceravolo, Fragola, Roldan, Capalbo e Corio., si crea anche qualche grattacapo a Margarito, ma il palo e la stessa numero 1 ospite bloccano il gol locrese. Gol che arriva al quarto per le ospiti invece grazie a Nicoletti che mette in campo tutta la sua immensa classe, realizzando due reti in trenta secondi e congelando il Locri per l’accaduto.

Ma le locresi non demordono anzi continuano a fare proporre azioni anche se poco sterili. C’è il coraggio di giocare la palla e provare ad attaccare, a differenza dell’andata dove il Locri è stato troppo remissivo. Capalbo prova ad accorciare le distanze a metà del primo tempo, ma è brava Margarito a dire di no buttando in calcio d’angolo un ottimo tiro in diagonale; anche Ceravolo si fa trovare pronta in altre occasioni da lontano, ma in questa partita i due portieri sono stati poco impegnati in quanto il lavoro difensivo è stato sovrano per entrambe le squadre, Statte sempre molto ben chiuso e sicuro, Locri oculato e con tanto cuore.

A pochi secondi però dalla fine del primo tempo, una disattenzione in fase offensiva crea un lancio di Margarito che trova Nicoletti in area di Ceravolo, sponda per Carvalho e 3-0 Statte tra le polemiche locresi.

Tutti i successivi venti minuti c’è un forcing delle due squadre che giocano a specchio e si annullano a vicenda, portieri poco impegnati e tanta mole di gioco, a quattro minuti dalla fine il Locri prova la carta del portiere in movimento, mossa che mette alle strette lo Statte e per poco non arriva il gol con Corio e con Sabatino, ma i tiri delle due “Antonella” non impensieriscono il numero 1 della nazionale femminile Margarito.

La partita sta per scadere quando, Dalla Villa a 10 secondi dalla fine parte dalla sua metà campo arriva davanti Ceravolo e a tre secondi dalla sirena insacca il 4-0 per il Real Statte.
Il secondo tempo si è giocato alla pari, le ragazze di mister Ferrara non hanno demeritato contro questo Statte, si esce da questa sconfitta dopo 13 vittorie consecutive convinti che si è tenuto testa ad una grandissima squadra.

Il commento del DG Ferdinando Armeni: «Sono stato presente sia alla gara di andata e sia a questa del ritorno, oggi sono ancora più contento e soddisfatto della scelta che abbiamo fatto, mister Ferrara ha saputo dare a queste ragazze una organizzazione validissima, lavorando con tante difficoltà con tutte le atlete a disposizione nonostante magari alcune siano poco adatte a certe partite, al contrario delle ragazze delle Statte che sono abituate a certi match e a fare la differenza nelle gare che contano. Ma questo mi lascia fiducioso per il futuro, siamo una società giovane ed ambiziosa e seria, il tempo di crescita c’è per tutti. Voglio ringraziare le persone presenti oggi al palasport di Locri, è stato davvero un gran bell’orgoglio vedere così tanta gente lì per noi. Adesso chiuso il capitolo Real Statte ci rituffiamo con le prossime gare a partire dalla insidiosa trasferta di Vittoria di domenica prossima e alla sfida con la Pro Reggina in casa del 16 febbraio, adesso vogliamo riprendere il cammino con i 3 punti a braccetto.

Il commento di mister Ferrara: « Ne usciamo a testa altra contro una signora squadra. Ho visto le mie “nikite” giocare una buona gara. Purtroppo i primi due gol hanno un po’ scombinato i piani, non riuscendo ad esprimerci al meglio; sul terzo gol, a mio avviso, c’era un fallo su di noi, ma l’arbitro ha ritenuto di convalidare la rete delle ospiti. Mentre il secondo tempo c’è stata una reazione diversa che ci ha portato sino a fine gara alla pari. Sono comunque soddisfatto perché le ragazze hanno dimostrato gran cuore e hanno lavorato sodo, non demeritando con una squadra che ha delle potenzialità e delle trascinatrici che fanno la differenza. A noi serve crescere, prendere in mano il match ma siamo a buon punto per essere solo da due anni in serie A. Adesso concentrazione sulle gara di campionato e ci prepariamo alla grande avventura di Pescara».

La giornata di sport ha visto prima del fisco d’inizio della gara della quarta giornata di ritorno, la partita tra i piccoli calciatori delle scuole calcio della città, “Accursi Football Academy” e l’ “Asd Audax Locri”. Momento di aggregazione per le famiglie e grande collaborazione e sinergia tra realtà sportive. Idem per la scuola di danza di Siderno “La Danza” della maestra Teresa Catanzariti che insieme al maestro Cristia Pelle, hanno intrattenuto gli ospiti con momenti si “zumba”.

SPORTING LOCRI: Ceravolo, Fragola, Corio, Sabatino A., Sabatino I., Ierardi, Babuscia, Roldan Molero, Capalbo, Saccà, Agostino, Marzano.
All: Ferrara

REAL STATTE: Margarito, Blasi; Russo, Dipierro, Carvalho, D’Ippolito, Nicoletti, Pedace, Bianco, Marangione, Dalla Villa, Colosimo.
All. Marzella.

Marcatrici: Nicoletti, Nicoletti, Carvalho; Dalla Villa

Ammoniti: Corio e Fragola (SL), Pedace (RS)

Espulso: Ferrara (allenatore Sporting Locri)

Scritto da: Domenica Bumbaca