Prima storica vittoria per la Woman Cz

Prima vittoria in serie A per la Woman Cz

Woman CatanzaroPrimi tre punti in campionato per la WS Catanzaro nel Campionato Nazionale Femminile di Calcio a 5 serie A, girone C. Le giallorosse hanno battuto per 7-2, tra le mura amiche del Palagallo, il Cus Palermo, squadra arrivata a Catanzaro come momentanea capolista dopo le prime due giornate e con tutti i favori della vigilia. Contro ogni pronostico, Palermo è crollato letteralmente a Catanzaro subendo un passivo di sette gol firmati da Pota, Ricelli, Leone, Marino e Borello nel primo tempo e ancora Leone e Riccelli nella seconda frazione. Solo la doppietta di Tusa, nell’ultimo minuto, ha reso meno amara una bruciante sconfitta. Quella delle ragazze della WS Catanzaro è stata una partita perfetta ed il risultato finale è arrivato grazie all’impressionante mole di gioco dimostrata durante tutta la gara. Le giallorosse hanno saputo superare con grinta ed abnegazione le difficoltà palesate al debutto nella massima serie conquistando con merito la prima vittoria stagionale. Le due reti del Palermo sono arrivate, infatti, solo allo scadere del secondo tempo quando mister Torneo, a risultato ormai acquisito, ha inserito per gli ultimi secondi di gioco le atlete che non avevano ancora esordito in Serie A. Da registrare, a tal riguardo, il battesimo nella massima serie della “decana” della WS Catanzaro, Rossella Rotella.
Queste le parole di mister Torneo al termine di quella che ha definito una partita perfetta: “Per 38 minuti – ha detto – abbiamo mantenuto il pallino del gioco pressando a tutto campo e non lasciando niente all’avversario. E’ stata una vittoria cercata e trovata fin dal primo minuto di gioco e, nonostante la partita si fosse incanalata nel verso giusto, abbiamo cercato sempre con caparbietà la via del gol sbagliando almeno altre 4 facili occasioni e colpendo due pali e una traversa. Questa è la giusta determinazione con cui bisogna affrontare tutte le partite e continuando su questa strada riusciremo a raggiungere presto il traguardo della salvezza”. Torneo ha espresso la propria soddisfazione per l’esordio in campionato di tutte le ragazze a sua disposizione, ma ha dedicato una menzione particolare a Sara Borello “che ha iniziato la goleada rompendo il ghiaccio, mettendo lo zampino in ogni azione e trasmettendo entusiasmo a tutta la squadra ed al folto pubblico catanzarese che, al momento della sostituzione finale, le ha tributato una standing ovation”. Parole di elogio anche per Ricelli, Leone, Marino, Bagnato, Rovito ed il portiere Modestia “che a dispetto del suo cognome non si è risparmiata effettuando interventi di grandissimo livello”. Anche il dirigente Maurizio Comito, rivolgendo un plauso al presidente Ruggiero, non ha nascosto il proprio entusiasmo dopo i primi tre punti conquistati in campionato: “Voglio condividere questa gioia – ha commentato – con i nostri tifosi e con la gente del quartiere Corvo che non hanno fatto mai mancare il proprio supporto. Un plauso particolare, per la loro grande disponibilità, anche ai custodi del Palagallo, Enrico e Pasquale. Non ci sono parole per commentare una vittoria importante, arrivata contro tutti i pronostici, che dimostra il buon lavoro svolto finora da mister Torneo ed il percorso di crescita che le nostre ragazze stanno affrontando al loro primo anno in Serie A”. Il prossimo impegno in campionato della WS Catanzaro è fissato domenica prossima in trasferta contro il Cus Potenza.

WS CATANZARO – CUS PALERMO 7 – 2
WS CATANZARO: Modestia, Mallamace, Rovito Rotella,Veraldi, Pota, Leone, Marino, Bagnato, Borello, Riccelli,Liuzzo. All. TorneoCUS PALERMO: Cannici, Tusa, Garufo, Scalici, Galante, Alessi, Viscuso, Amato, Maranzaro, Buccellato, Riccobono, Caserta. All. La Bianca.MARCATRICI: Borello 2’50’ (WS), Marino 4’49”(WS),Leone 4’69” (WS),Riccelli 11’47” (WS), Pota 12’57” (WS); s.t. Riccelli 3’07” (WS), Leone 3’30’’ (WS), Tusa 18’45” (CP), Tusa 19’ 43” (CP).
AMMONITI: Russo (V), Leone (C)
ARBITRI: Antonio Domenico La Sala (Moliterno), Arrigo D’Allessandro C(Bernalda).
CRONOMETRISTA: Vincenzo Cannistà (Catanzaro).

Scritto da: Maurizio Comito