In archivio il Futsal Camp

Riceviamo e pubblichiamo

 

FutsalCamp finaleSi è concluso a Norcia il secondo stage Futsal Camp, dopo quello che a giugno si era svolto a Chianciano Terme: i 36 ragazzi convocati hanno lasciato in mattinata il quartier generale dell’Hotel Palatino, per fare ritorno nelle rispettive sedi. Ultimi giorni intensi per i giovani atleti Under 17 e Under 15 che, oltre alla doppia seduta di ieri conclusa con un triangolare a ranghi misti, hanno avuto la possibilità di incontrare il presidente della Divisione Calcio a cinque, Fabrizio Tonelli, l’ambasciatore Fair Play per il Settore Giovanile e Scolastico della Figc, Giancarlo De Sisti, il responsabile dell’attività di base del Settore Giovanile e Scolastico, Massimo Tell, e Mario Donati, osservatore della CAN5, mentre mercoledì i ragazzi avevano ricevuto avuto la visita del Ct della Nazionale Under 21, Raoul Albani, che aveva seguito quella a sorpresa di lunedì del Ct Roberto Menichelli: incontri, questi, che hanno suscitato un enorme entusiasmo nei ragazzi. Il presidente ha incontrato i ragazzi direttamente sul campo spiegando loro quanto la Divisione, il Settore Giovanile e Scolastico e la FIGC puntino su questo progetto formativo sia dal punto di vista tecnico che umano e quanto sia importante per ragazzi così giovani fare questo tipo di esperienza. Il presidente Tonelli ha anche seguito l’allenamento in compagnia di Giancarlo De Sisti e Massimo Tell, che in precedenza avevano incontrato i ragazzi per parlare del tema del fair play, spiegando loro l’importanza dei valori umani, oltre che di quelli tecnici, per poter diventare un grande campione dentro e fuori dal campo: questo, per sottolineare l’aspetto formativo del progetto “Calcio+” di cui fa parte il Futsal Camp. Donati, invece, si è confrontato con i ragazzi sul regolamento del gioco del calcio a 5 e in particolare su tutte le situazioni che riguardano il gioco del portiere e con il portiere di movimento, ricordando anche le circolari inerenti le linee guida per i direttori di gara che il settore tecnico dell’AIA (Associazione italiana arbitri) ha definito per uniformare l’interpretazione di alcune situazioni di gioco tipiche del futsal alle più recenti interpretazioni FIFA. Lo stesso Donati ha concluso il suo intervento parlando dell’importanza del rispetto in campo fra i ruoli, sottolineando il rapporto fra arbitro e capitano. Unica pecca di un raduno che ha visto i ragazzi confrontarsi nuovamente con un entusiasmo e un impegno notevole, è stato l’infortunio al ginocchio occorso a Marco Varriale, le cui condizioni verranno valutate nelle prossime settimane e a cui va l’augurio di un pronto recupero dalla Divisione Calcio a cinque e dal Settore Giovanile e Scolastico. Si continua, quindi, a lavorare sul movimento giovanile cercando di dare ai giovani giocatori di futsal le migliori possibilità per emergere, aiutando e supportando le società nella crescita non solo dei singoli ragazzi ma anche nel miglioramento dei settori giovanili e delle scuole calcio a 5.