Belvedere, Paola Orlando: ‘un’altra sconfitta che pesa’

Intervista alla giocatrice Orlando

Orlando PaolaA pochi giorni dalla sconfitta esterna di Castellana Grotte, l’Atletico Belvedere femminile prosegue gli allenamenti per preparare al meglio la difficile trasferta di domenica prossima contro l’Italcave Real Statte. La sfida contro la prima della classe è sicuramente un impegno ostico, che rende più ripida la strada per la prima vittoria in serie A. Il morale della squadra, nonostante il difficile momento in campionato, è abbastanza buono; il Mister De Rango e il Mister Cipolla lavorano per migliorare l’atteggiamento tecnico e mentale delle singole ragazze, perché consapevoli che la Serie A non perdona l’immaturità e le disattenzioni in campo. Nell’ultima partita, sono state proprio le distrazioni e l’inadeguato atteggiamento delle ragazze a determinare in negativo. Per stessa ammissione del Mister De Rango, l’Atletico Belvedere non è mai stato in partita.Le due reti sono state siglate dalla Mirafiori e da Vera Leonetti. Il secondo goal direttamente da calcio d’angolo, decisivo però il velo di Francesca Stancati che ha ingannato il portiere. Al termine della seduta di allenamento, Paola Luisa Orlando, il capitano del gruppo amaranto, ci ha concesso questa intervista.

Un’altra sconfitta, la serie A è molto più difficile del previsto?
“E’ sicuramente un’altra sconfitta che pesa, ma tutto sommato eravamo preparate a questo inizio burrascoso nel massimo campionato.Domenica purtroppo non abbiamo giocato bene, il primo tempo poi è stato uno dei più brutti, eravamo poche concentrate e sempre in ritardo sulla palla”.

Da capitano della squadra, cosa vi manca per uscire da questo periodo negativo?
“Per uscire da questo periodo c’è bisogno di molta pazienza da parte di tutti, giocatrici, staff tecnico e società. Sapevamo che sarebbe stato un percorso in salita, dobbiamo solo credere nelle nostre capacità. Siamo una squadra quasi tutta nuova, per motivi lavorativi molte atlete dell’anno scorso non ci sono più. I nuovi innesti hanno veramente delle grandi qualità, ma ci vuole del tempo per conoscerci e amalgamarci in campo. La costanza e l’impegno non mancano, i risultati pian piano arriveranno”.

Domenica contro la prima della classe, ancora imbattuta, che partita vi aspetta?
“Una partita che mi voglio godere alla grande, stiamo parlando di una squadra che da anni è sempre tra le prime. Voglio carpire più nozioni possibili da loro, dall’approccio alla partita ad altri aspetti tecnici. Ogni partita c’è sempre da imparare dagli avversari e questo campionato è molto bello per questo. Ovviamente, non mi piace perdere mai, sono un persona molto combattiva ed aggressiva, cercherò di mettere tutta me stessa in campo, come faccio sempre, non parto mai da sconfitta, rispetto per tutti paura per nessuno”.

E’ questo che ci diciamo tra di noi.

Ringraziamo il capitano amaranto per la cortese disponibilità.

Scritto da: De Giovanni – Marino