Dal Futsal alla Juve, Peppe Geria curerà le giovanili

Peppe Geria firma un contratto con la Juventus

Spread the love

Peppe GeriaIl reggino Peppe Geria firma un contratto con la Juventus. Allenatore del Reggio Calcio a 5 negli anni 90 quando la squadra prendeva il nome di “Thermax” prima e “Panapesca” poi Peppe Geria nel corso degli anni dimostra di essere un ottimo allenatore di futsal ricevendo la chiamata della Nazionale assumendo il compito di coach dell’under 18 e secondo di Nuccorini.
Con una squadra formata da ragazzi di Reggio ed un solo straniero il forte Nilo, conquistò la serie A. Un personaggio che, insieme ad altri imprenditori, ha dato vita al movimento reggino di futsal. Lasciato il calcio a 5, torna al il calcio da responsabile del settore giovanile della Reggina, il patentino di direttore sportivo, la promozione in Lega Pro con il Barletta, la breve esperienza al Pergocrema. Due stagione addietro, chiamato da Guido Angelozzi al Bari, ha ricostruito da responsabile il settore giovanile con grandi risultati. Oggi il coronamento di un sogno ed il meritato riconoscimento con l’inizio di questa nuova avventura alla corte di Andrea Agnelli. La firma del contratto con la società più gloriosa in Italia e tra le più importanti al mondo, la Juventus. Lavorerà al fianco di Gianluca Pessotto, direttore tecnico delle giovanili bianconere. Il nostro più grosso in bocca al lupo ad un altro reggino che trova consacrazione a livello nazionale.

Qui di seguito, invece, il comunicato che lo stesso Geria ha inviato alla società del Bari a chiusura della sua esperienza con i galletti:

“Sono stati due anni vissuti in maniera intensa, senza pause e con l’intento di raggiungere tutti gli obiettivi che erano stati prefissati insieme alla dirigenza, nel momento in cui mi sono insediato. Il percorso è stato duro, faticoso, ma ritengo siano state tracciate le linee guida necessarie al fine di potenziare e valorizzare il settore giovanile di una società prestigiosa come quella del Bari. Il 30 giugno scorso, data concomitante con la scadenza del mio contratto, dopo aver fatto un resoconto del lavoro realizzato in questo biennio, spero apprezzato, ho ritenuto concluso il mio mandato e quindi la mia splendida avventura al servizio della società.

 

Dal primo all’ultimo dei collaboratori il supporto nei miei confronti è stato totale, quindi grazie davvero a tutti, nessuno escluso. Un grazie alla famiglia Matarrese, sono stato accolto in maniera affettuosa e cordiale, ma il ringraziamento più sentito e particolare ritengo di doverlo rivolgere ad un grande uomo e professionista esemplare come Guido Angelozzi. La condivisione durante questi due anni di lavoro è stata totale.

 

La tifoseria del Bari, infine, la invito a sostenere questa dirigenza alla quale non manca impegno, dedizione e competenza. Ci sono tutte le condizioni per crescere e costruire una società sana, robusta, caratteristiche primarie per ambire a traguardi prestigiosi.

 

Nel settore giovanile si era iniziato un percorso che sono certo il direttore Angelozzi porterà ancora avanti, attraverso l’individuazione di persone valide e competenti. Chiudo facendo un grosso in bocca al lupo a tutto lo staff tecnico e dirigenziale. GRAZIE!