Altri due colpi dello Sporting Locri

Riceviamo e pubblichiamo comunicato stampa

Ed ecco che arrivano altre due belle notizie per i tifosi amaranto, lo staff di Stilo mette a segno due ottimi colpi per rinforzare la rosa delle locresi; si tratta del portiere Greta Guerra classe ’91 e dell’esterno Chiara Loiacono anche lei classe ’91. Due rinforzi giovani e calabresi, di grande prospettiva ma già utili e pronti per il presente locrese.
Greta Guerra

Greta Guerra, si affiancherà a Giusy Ceravolo e Bruna Del Mondo, nel ruolo di portiere, la neo acquisto locrese viene da un’esperienza nella scorsa stagione fatta nella Lazio con poca fortuna per via di un infortunio che l’ha tenuta lontana dai campi per diversi mesi. Greta è stata vista e valutata dal preparatore dei portieri Danilo Campo, il quale ci confessa: «Per l’ingaggio: ottimo acquisto della società soprattutto perché per costruire è necessario mettere in campo le persone giuste e di qualità; inoltre lei viene da una discreta esperienza maturata in squadre di primo piano, ci darà tanto per perseguire gli obiettivi che si è prefissata quest’anno la società. Dal punto di vista tecnico è un ottimo portiere rispetto alla sua giovane età, perché ha delle ottime doti di reattività, di grinta e sa giocare con i piedi per questo motivo la rende un portiere completo e maturo per affrontare, insieme alle colleghe, questa serie A».

Greta Guerra  invece, commenta così il suo ingaggio: «La scelta di Locri è un cambio morale che mette in gioco l’orgoglio …una di quelle soddisfazioni che quando arriva fai finta a credici! Indossare la maglia della mia “terra”..un onore…non mi sarei mai aspettata questa chiamata ed invece merito del  mister,  presidente, del dg e di tutto lo staff mi ritrovo a giocare con la Maglia dello Sporting Locri dove l’ospitalità e la cortesia non sono mancate. Spero di dare soddisfazioni alla società perché le merita, ora tocca a me  e alle mie compagne dimostrare la nostra forza. Un ultimo ringrazia mentolo voglio rivolgere alla S.s Lazio, perché per me non era solo una squadra… ma una famiglia! Grazie».

Chiara Loiacono
Per quanto riguarda Chiara Loiacono è un acquisto che porterà tanto valore tecnico in mezzo al campo, la calcettista calabrese arriva da due lodevoli esperienze in serie A con la Jordan Cosenza e quest’anno ha deciso di sposare il progetto amaranto in quanto con mister Sergiano spera di fare il salto di qualità, infatti, ci racconta che: «La mia scelta di venire a Locri è stata principalmente per la volontà di esser allenata dal mister Sergiano e subito dopo mi ha coinvolto tantissimo il progetto sportivo proposto dalla società, ringrazio tutti per la fiducia datami e voglio dare una grossa mano affinché si possa realizzare quanto designato insieme».

  1. DG Armeni: «Chiara ci darà una grande soddisfazione, ne sono sicuro, quest’anno “esploderà»
    Il mister Nicoletta Sergiano commenta così i due nuovi acquisti: «Greta é una giocatrice molto giovane che ha bisogno di una squadra dove poter crescere e mettere in luce tutte le sue potenzialità da portiere. Ha lavorato molto bene con lo staff laziale ed io e il preparatore Danilo Campo siamo certi che presto diventerà un ottimo portiere. Oltre tutto la ragazza è calabrese. Per noi motivo in più per prenderla. Insieme all’ottimo portiere dello Sporting Giusy Ceravolo saranno gli estremi difensori del prossimo campionato».

«Ringrazio il direttore generale Armeni – continua l’allenatrice- per l’ulteriore acquisto da me fortemente voluto Chiara Loiacono, giovanissima calabrese proveniente dalla società Jordan. Chiara è una giocatrice sulla quale scommetto insieme alla mia società.  Ho visto in lei doti tecniche e una velocità impressionante simili a quelle di giocatrici più blasonate.  Anche per lei il Locri rappresenta la piazza giusta per emergere. Sono molto soddisfatta perché stiamo lavorando nella giusta direzione».
Queste le parole importanti rilasciate dal mister Sergiano, che rende più tangibile la missione del Locri, è un progetto a lunga scadenza effettuato e lavorato giorno per giorno, dove si spera di raggiungere l’apice dopo aver “modellato” nel modo giusto questa realtà che cresce giorno dopo giorno.

Intanto la società, insieme al mister, ha delineato alcune linea guida per questo inizio di stagione; tutte le ragazze sono già a disposizione del preparatore atletico Ilario Capocasale che ha redatto un preciso programma di pre-preparazione sviluppato in 3 fasi, lavoro utile per far arrivare tutte le ragazze pronte per il ritiro.

Quest’anno la squadra partirà  per il ritiro il 29 agosto fino all’5 settembre; saranno 8 giorni di full immersion in una località molto particolare e suggestiva, dopo lo splendido ritiro dello scorso anno in un resort, quest’anno non potrà esser da meno.

Scritto da: Sporting Locri