Menu
Editore e Direttore Responsabile: Giuseppe Praticò
Reg. Tribunale di Rc n.5/2014 del 18/06/14

Royal, rimonta pazzesca nel big match: lametine sempre più prime!

  • Scritto da Comunicato Stampa Royal Team Lamezia
  • Categoria: Area Rosa

Salernitana e Royal schierateSalernitana e Royal schierateSplendida Royal, tutta cuore e carattere! E’ inarrestabile questa stagione: lo dimostra la settima vittoria di fila per la squadra dei presidenti Mazzocca e Vetromilo, che oggi hanno rimontato da 0-2 al cospetto di uno dei migliori avversari ammirati al PalaSparti. La Salernitana è partita davvero bene, segnando due gol, anche per alcune ingenuità lametine, ma mostrando anche tatticamente una certa padronanza, con ottime individualità, Diodato e D’Angelo in primis. E però la Royal somiglia a un diesel, e ricevuta la scossa si sveglia. L’emblema odierno, ad esempio, è Francesca Ierardi partita in sordina, ma poi vera e propria trascinatrice con accelerazioni impressionanti e devastanti per Salerno. Ma come non menzionare pure super-Ceravolo, decisiva con parate eccezionali. Al pari di Fragola, per lei doppietta quest’oggi e solita maestria nella regia della squadra. Positivo l’esordio di Sabatino (elogiata anche da mister Ragona a fine gara), e buone prestazioni di Corrao, Primavera e De Sarro, quest’ultima soprattutto per la bravura nel subire fallo da rigore che ha poi deciso la gara. Discorso a parte per Losurdo: probabilmente stanca per aver tirato la carretta (alla grande) finora, oggi s’è fatta prendere dal nervosismo, ma nella seconda ammonizione ha sicuramente preso un abbaglio il duo arbitrale, col primo che aveva sanzionato soltanto la punizione ed il secondo che ha estratto il secondo giallo punendo eccessivamente l’atleta prima e la Royal dopo. Tant’è, la formazione di mister Ragona è stata più forte di tutto ciò e ha pure allungato in classifica, portandosi a +6 dal Martina, nuova vice capolista e staccato Napoli a -7 e Salernitana a -8. E il 17 dicembre a Napoli la Royal si presenterà con un cospicuo vantaggio, appunto +7 punti.

CRONACA. Ragona, senza Linza squalificata, schiera Ceravolo, Corrao (capitano per l’occasione), Fragola, Losurdo, Primavera. Risponde Salerno con M. Lanza in porta, quindi D’Angelo, Diodato, Pisapia e L. Lanza. Pronti via e Losurdo tira debole. La risposta ospite porta già al vantaggio dopo un minuto: la Royal perde palla, Diodato se ne va sulla destra e indisturbata in diagonale beffa Ceravolo 0-1. Quindi D’Angelo riscalda i pugni di Ceravolo, a cui risponde due volte Primavera, prima fuori, poi su tacco di Losurdo tiro fuori da ottima posizione. Ma la Salernitana fa sul serio e la Royal non trova le contromisure: due volte Pisani pericolosa, prima di sinistro in corsa, a lato poi trova la respinta di Ceravolo che devia pure su Diodato. Break Corrao davanti alla porta ma non tira bene su ottimo assist di Primavera. Ancora Ceravolo provvidenziale in angolo su sinistro di Diodato. E si arriva al raddoppio ospite: Losurdo cerca di saltare un’avversaria e finisce a terra, tutto regolare. Riparte Salerno con Pisani che elude Fragola e infila Ceravolo sul palo lungo. 0-2, applausi alla Salernitana e strigliata alla Royal addormentata e non reattiva. Entra Ierardi che sembra rilevare proprio Losurdo intanto rimasta a terra ed invece esce Corrao. Errore. Losurdo in un minuto viene espulsa: prima reagisce sgambettando volontariamente D’Amato, ammonita. Poi si ripete ma stavolta senza volontà con un normale fallo di gioco. Come già descritto gli arbitri la combinano grossa. Losurdo fuori e Royal che, come a Reggio, FragolaFragoladifende ottimamente  in 4 contro 5 fino all’ingresso di De Sarro. Volenterosa anche lei, ma sicuramente a 16 anni non gli si può chiedere di avere già l’esperienza di una veterana. Proprio in inferiorità Ierardi ha la palla buona per segnare ma non dà potenza al tiro e para Lanza. Da annotare l’ammonizione per la ‘contestata’ D’Amato, stavolta gli arbitri non abboccano e puniscono la sua simulazione. Quindi ancora Ceravolo ottima su Pisapia ed eccoci al gol di Fragola. Ierardi inizia lo show: si procura una punizione, Leone per Fragola e palla all’angolino. 1-2. Poco dopo Ierardi a fil di palo; Leone pericolosa, para Lanza; e palo esterno di Ierardi su assist di Fragola. Anche Primavera sbaglia da ottima posizione non dando la giusta potenza.

RIPRESA. Ierardi per Losurdo rispetto al primo tempo. Botta e risposta Diodato-Primavera. Indemoniata Il tuffo di fine partita della Royal sotto i tifosiIl tuffo di fine partita della Royal sotto i tifosiDiodato: prima superlativa Ceravolo in uscita, poi è il palo a salvare la Royal e ancora Ierardi sulla linea. Entra anche Sabatino ed un suo tiro è deviato dal gonito di un’avversaria, l’arbitro non vede. Pisapia due volte pericolosa, e ancora Ceravolo due volte miracolosa su D’Angelo. Si sveglia Primavera, sulla linea salva il portiere, ed ecco il gran tiro di Ierardi (deviato) per il 2-2. Il migliaio di tifosi lametini presenti in visibilio! Ancora un palo ospite, colpito da Pisani a 2’ dalla fine; un tiro cross di Fragola respinto da Lanza ed eccoci al 3-2. Tira Primavera respinge Lanza, la più lesta è De Sarro spinta da Pisani ed è rigore. Nell’occasione sbatte il capo Lanza trasportata in ospedale, dove resterà in osservazione. Spavento ma tutto volge al meglio. Dal dischetto trasforma Fragola per il definitivo 3-2.

Mister RagonaMister RagonaINTERVISTE. A mister Ragona facciamo notare come questa gara ricordi quella strepitosa col Sandos dell’anno scorso, rimonta da 0-3 a 4-3. “Non c’ero ovviamente ma posso dire – inizia Ragona  - che recuperare tre gol è incredibile com’è stato oggi, perché  ti trovi nel primo tempo due gol sotto, senza Losurdo che si sa è il nostro faro e che può risolvere la partita com’è stato a Reggio. Ma gradualmente ci siamo resi conto che Salerno era alla nostra portata, anche con la mancanza di Linza e Losurdo, specie quando alla fine del primo tempo le abbiamo pressate e hanno iniziato a non capire nulla sul giro palla. Le avevamo studiate bene e sapevamo che nella ripresa crollavano, cosiccome è stato ad Afragola e Napoli. Faccio i complimenti al mio staff tecnico, Pasquale Iannelli e Alessandro De Sensi, perché se nel secondo tempo corriamo il doppio degli altri c’è un loro lavoro incredibile e viene premiata così l’ottima scelta fatta dalla società sui miei collaboratori”. Applausi a Fragola, due gol per lei. “Beh, non mi capita spesso perché lì davanti preferisco far segnare che realizzare io – spiega Fragola -, oggi sono contenta per la vittoria della squadra soprattutto. E comunque ho visto un’ottima Salernitana, ma noi volevamo vincere sapendo che quando ci riprendiamo possiamo dare tanto e così è stato. Ci siamo rimboccate le maniche ed abbiamo cominciato a lottare come facciamo ogni domenica Dedica? A questo meraviglioso pubblico che ha potuto gioire con noi”.

TABELLINO 3-2

ROYAL:Ceravolo, Fragola, Corrao, Primavera, Ierardi, Sabatino, Losurdo, Leone, De Sarro, Sabatino, Guerra. All. Ragona

SALERNITANA: M.Lanza, D’Angelo, Diodato, Pisapia, L.Linza, D’Amato, Pisani, Pesce, Moccillo, Capolupo, Borrelli, Capuano. All. Taffarel

ARBITRI: Carmelo Loddo di Reggio Calabria e Ferruccio Prisma di Crotone. Crono: Fabrizio Colosimo di Catanzaro

RETI: pt 1’ Diodato (S), 7’39” Pisani (S), 15’58” Fragola (R). St 11’53” Ierardi (R), 19’ Fragola (R – rig.).

Note: pt 9’33” espulsa Losurdo (R).

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy