La Woman Catanzaro vola

La Woman vince il derby con la Pro Reggina

Spread the love

COMUNICATO WOMAN SOCCER CATANZARO

I tecnici Tramontana e Torneo (ph Simonetta)Woman Soccer Catanzaro si conferma sempre più matricola terribile del girone e si impone tra le mura amiche nel derby contro la Pro Reggina che perde per la prima volta l’imbattibilità. Al PalaGallo le scatenate ragazze giallorosse vincono per 5-2 con le reti di Leone, Borello, Rovito e Marino. La WS ha avuto il comando del gioco fin dal primo minuto confermando l’ottimo rullino di marcia che ha portato le ragazze di mister Torneo a ridosso delle prime in classifica.
 
È stato importante guardarsi negli occhi per trovare concentrazione e non ripetere le stesse disattenzioni della gara di Potenza della scorsa domenica (trasferta dalla quale si è fatto ritorno con 3 punti, ad ogni modo). La Woman Soccer scende in campo contro la Pro Reggina, cambiando totalmente approccio, dunque, imponendo da subito il proprio ritmo e costringendo le amaranto nella propria metà campo. Grinta, determinazione, voglia di vincere: su questo è stato incentrato il lavoro di mister Torneo durante la settimana, cosicchè le sue ragazze hanno giocato col coltello tra i denti. Tra i pali, la solita Modestia ha eretto un muro impenetrabile, chiamata a fare gli straordinari anche con il risultato in bilico; Leone e compagne iniziano a far sognare il proprio pubblico e, dopo una gara distinta da continui capovolgimenti e fasi concitate (specie negli ultimi minuti), si ha avuto la conferma di quanto ci si appassioni al gioco del quintetto catanzarese, provando ammirazione e attaccamento. Palleggio, passaggi essenziali e azioni finalizzate dopo pochi tocchi, concedendo poco ad un avversario che, dall’alto della sua posizione in classifica, preannunciava una partita da protagonista.Certo, la gara avrebbe potuto archiviarsi in netto anticipo, specie se si considera che, un minutaggio effettivo, rende i minuti lunghi ‘un’eternità’; in tal senso, le Aquile dovrebbero avere maggior cinismo sotto porta. La Pro Reggina ha comunque fatto la sua gara, imbastendo qualche situazione interessante, il più delle volte sventata dalla difesa di casa. Pippo Torneo, soprattutto dopo esser stato allontanato dalla panchina dal direttore di gara, ha continuato ad incitare le sue ragazze, scalpitando e soffrendo, per poi liberarsi in un urlo di gioia e giubilo, prima dell’abbraccio collettivo, attorno al quale si è stretto tutto il Palagallo. E domenica prossima si gioca sul parquet della Jordan Aufugum. Una Woman Soccer così, non deve temere nessuno.

COMUNICATO PRO REGGINA

Una Pro Reggina senza mordente e poco incisiva soccombe ad un Catanzaro più ordinato e compatto. La squadra di mister Tramonta, dopo quattro vittorie consecutive, incassa la prima sconfitta in campionato, non riuscendo a reagire alla maggiore dinamicità ed aggressività delle avversarie. Il primo tempo è ad appannaggio del Catanzaro che impone il proprio gioco, sfruttando anche la maggiore propensione offensiva ed i varchi concessi dalla retroguardia reggina. Avvio di gara scandito dall’equilibrio, con Leone e Macrì che si fanno trovare pronte, sfruttando le reciproche opportunità. Velocità e veemenza consentono alla formazione di casa di manovrare con agilità, limitando la qualità del gioco avversario e impedendo alla Pro Reggina di effettuare gli affondo. Torneo conferma lo schieramento e l’atteggiamento tattico, lasciando ai suoi la capacità di spaziare e sviluppare schemi consolidati. Tramontana, confermando il quintetto iniziale, prova a chiedere alla squadra una maggiore qualità e determinazione nei suggerimenti per Mezzatesta e Politi. Le soluzioni, però, non coincidono con le attese sperate e dopo la rete siglate da Borrello in chiusura della prima frazione, Rovito amplia il vantaggio per il Catanzaro, complice anche l’autorete di Politi. La risposta d’orgoglio delle reggine, arriva con Mezzatesta che prova a spronare la squadra, siglando la 14esima rete in campionato, mantenendo il primato nella classifica marcatori. Il Catanzaro chiude la partita con Marino, che suggella la vittoria della sua squadra ed evidenzia una prova incolore da parte delle reggine.

 

Precisa l’analisi di Enzo Tramonta : “Abbiamo sbagliato approccio alla gara. Non abbiamo messo la giusta cattiveria agonista e determinazione. E’ mancata l’attenzione necessaria per non soccombere ad un avversario più incisivo che ha meritato la vittoria”. Una sconfitta che non deve lasciare strascichi: “Siamo una squadra giovane che deve crescere. Mi prendo tutte le responsabilità. Le ragazze lavorano con grande impegno, ma dobbiamo migliorare sotto il profilo caratteriale. Pensiamo già alla prossima gara”.


WS CATANZARO: Modestia, Mallamace,Rovito,Anania,Veraldi,Pota,Leone, Marino, Bagnato, Borello, Riccelli,Liuzzo. All. Torneo
PRO REGGINA:Cacciola, Romeo, Vadalà, Napoli, Imbesi, Mezzatesta, Politi, Biondo, Assumma, Macri, Mendolia. All. Tramontana
MARCATORI: Leone 5’36” pt (WS), Macri 15’43” pt (PR), Borello 18’02” pt (WS); Rovito 3’07” st (WS), Rovito 4’02” st (WS), (Pro) 17’29”, Marino 19’58 st (WS).

Scritto da: Redazione