Lacrime Lady Modena

Lacrime Lady Modena

Spread the love

 

 

 

Pubblico delle grandi occasioni e area di grande sfida si respirava in quel dello Sporting Club di Bocale dove si disputava la finale playoff provinciale Csi tra Lady Modena C5 e Gioiosa C5, che sanciva la compagine promossa nella Premier League (Serie A) Provinciale. Ed a questo appuntamento, come detto prima, ci arriva una delle sorprese positive degli ultimi tempi nel panorama futsal del reggino come il Lady Modena C5, squadra che ben si è distinta in questo 2012/2013, ma che grazie ad un progetto ben attuato dal “factotum” mister Zumbo, si rende protagonista dal 2011 nonostante l’esiguo tempo a disposizione, ma veniamo alla partita…..
Modena C5 che arriva a questo appuntamento con la rosa al completo, mister Zumbo può di nuovo contare su tutte le proprie atlete e sin dai primi minuti di gioco si evince una certe “tensione” tra le stesse forse causa maggiore della rete incassata dopo appena 1′ minuto. Iero , su appoggio del proprio portiere, sbaglia clamorosamente e lancia a rete Marzano che insacca alle spalle dell’incolpevole Ielo e brutto colpo incassato dalle verdi reggine che però sembrano avere una reazione d’orgoglio subito dopo quando una punizione della stessa n.10 Iero , deviata da un’avversaria, stava per finire in rete ma viene sventata da un ottimo intervento del portiere gioiose. Match ad alta tensione e squadre molto equilibrate, è il Modena a rendersi pericoloso con alcune mischie in area e Gioiosa che attende per ripartire in contropiedi veloci sfruttando l’agilità dei loro punti offensivi, ma quando il primo tempo stava per volgere al termine, è il Gioiosa prima a rendersi pericoloso con una conclusione dall’estrema destra con respinta di Ielo con le ginocchia e poi a trovare il raddoppio.Lady Modena fine Borruto, su rilancio del proprio portiere, tocca verso lo stesso che , bloccando la palla , causa una punizione dal limite sulla quale Prologo insacca con una grande bordata, sancendo la fine dei primi 25′ minuti. Nella ripresa si vede un Lady Modena migliore, agevolato da una pressione più alta, ma spesso e volentieri sterile infatti molta la mole di gioco sviluppata dalle ragazze di mister Zumbo per tutti i 25′ minuti del secondo tempo, azioni e fraseggi di vero calcio a 5 che non trovano però sbocco , forse per la giornata non proprio positiva di tutte le “boe” offensive. Ma da uno dei pochi attacchi del Gioiosa nel secondo tempo, nasce un calcio d’angolo, sul quale Marzano riesce a stoppare in area e concludere a rete per lo 0-3, sfruttando un’incomprensione della retro guardia del Modena. Match che potrebbe sembrare chiuso, ma per chi ha seguito le gesta della squadra di Zumbo , sa che non lo è e a segnale di tutto ciò lo sono i ben “3” tiri liberi calciati prima da Borruto (alto sulla traversa), da Iero ( piazzata a lato) e poi sempre da Borruto (bordata a lato) che non hanno buon fine e che non riescono a riaprire la partita. Gli ultimi minuti sono davvero una pressione costante del Lady Modena nella metà campo avversaria, a cui va dato atto di aver dato fino all’ultimo minuto tutto quello che potevano dare, ci pensa Iero al 20’st ma la palla è alta di poco sulla traversa e subito dopo c’è anche il tempo di recriminare per tocco falloso di mano su azione di De Benedetto in area gioiosa che però i signor arbitri non se la sentono di fischiare. Mister-ZumboFinisce così tra la gioia delle ragazze joniche e le lacrime di tutto un Modena C5 che esce a testa alta da questa finale, risultato già ottimo da aver raggiunto. I complimenti va a tutta la rosa per aver onorato al massimo la maglia indossata, per aver raggiunto risultati importantissimi contro i favori del pronostico, per aver dato saggio delle proprie doti sul terreno di calcio a 5 a tutti gli appassionati accorsi ad ogni incontro , per essere riuscite a coinvolgere tanti e tante tifosi, giornalisti e appassionati di calcio a 5 ben soddisfatti di quello che hanno visto durante questo anno calcistico. Un complimento speciale va …. AL MISTER !!!!
E’ proprio lui, Nino Zumbo, a cui vanno i complimenti maggiori da addetti ai lavori, stampa e dirigenza, per aver dato una fisionomia tangibile al gruppo di ragazze a sua disposizione, è proprio il caso di dire “…si vede la mano dell’allenatore” e non è una sorpresa ormai dire che questo ruolo gli si addice a pennello, fa del carisma la sua arma migliore e del sacrificio la sua prerogativa, tanti sono state le forze usate per far in modo che questo progetto al femminile, nato per gioco, possa avere un lungo avvenire, non stupirebbe vederlo in altre vesti e su altre panchine da qui a pochi anni. Adesso Lady Modena che si “getta” anima e cuore, forse in maniere anche più spensierata sulle partite di “Coppa Calabria Rosa” ed arriva già Mercoledì 22/05, la possibilità di riscattarsi in quel di Cittanova , alle ore 18, contro la compagine di casa e di premier league (serie A) dell’ Edilferr Cittanova…..in Bocca al Lupo Ragazze !!!!!