Pazza vittoria della Royal. Segato in zona tranquillità… con vista play-off

Sangiovannese travolta dalla capolista Irpinia

12^ GIORNATA SERIE A2/D FEMMINILE (clicca qui per la classifica)

ROYAL TEAM LAMEZIA – FUTSAL RIONERO 5-4
ROYAL TEAM LAMEZIA: Toledo, Marin, Branca, Perri, Ferreira, Aliotta, Angotti, Calendi, Villagra, Fakaros, De Sarro. All. Giorgi

La Royal Team Lamezia dopo oltre un mese torna al Palasparti, avversaria di giornata il Futsal Rionero, squadra al sesto posto in classifica. Pronti via e il Rionero si porta il vantaggio: a 1’20 azione grande svarione difensivo della Royal e Hachitu è libera di segnare. Dopo un paio di ottimo intervento del portiere ospite, ancora uno svarione difensivo rischia di portare le ospiti sul doppio vantaggio.2-0 che arriva al 7’30” su calcio d angolo, grande assist di Borraccino per Di Vincenzo che sorprende Toledo. Al 8’17” Ferreira aggancia un pallone nella metà campo avversaria e accorcia le distanze. Al 10’33 Rionero fa tris: lancio lungo di Crocco per Iorio che supera Calendi e tira in porta, respinge Toledo che nulla può sul tap-in di Monaco. Si sveglia la Royal Team Lamezia che sembra essere più incisiva dopo il terzo gol subito. Al 15’34 è ancora Julia Ferreria ad accorciare le distanze, la brasiliana riceve palla direttamente da calcio d’angolo e tira in porta sorprendendo l’estremo difensore ospite. Forcing finale delle lametine ma il primo tempo termina sul 2-3.
L’intervallo fa bene alla Royal Team che rientra in campo più determinata. Dopo 100 secondi è De Sarro a trovare la rete del 3-3, è brava la lametina a recuperare palla e a tirare di prima intenzione. nulla può Crocco. Dopo 60 secondi è ancora il capitano a rendersi pericolosa, ma il suo tiro si infrange sulla traversa. Dopo 5 minuti espulsione nelle fila della Royal, Calendi già ammonita riceve il secondo giallo per un fallo su una ripartenza. Fallo che sinceramente ai più non è sembrato, piuttosto un contrasto sul pallone che poi fa perdere l’equilibrio Borraccino dopo essere ripartita. Biancoverdi costrette all’inferiorità numerica. Pressing del Rionero che però non sortisce nessun risultato. Rientra la Marin che ristabilisce la parità numerica. Al 15’40 tiro da fuori delle lucane, Toledo respinge sui piedi di Russo che da un metro insacca. Esultanza spropositata delle giocatrice che porta la reazione della panchina locale, a farne le spese è un collaboratore che viene allontanato. La Royal accusa il colpo, Ferreira è colpita da alcuni acciacchi e si accomoda in panchina. Ma De Sarro e compagne tolgono fuori l’orgoglio e si buttano a capofitto in attacco. Mossa di mister Giorgi che gioca con De Sarro portiere in movimento. Scelta azzeccata quella del mister che porta la Royal a ribaltare il risultato. A 16’56 è Aliotta su tiro di Ferreira a portare in parità il match e Villagra, a 15’53, che ribadisce in rete dopo un altro tiro di Ferreira trova la rete della vittoria. Scoppia l’esultanza da parte delle lametine, grandissima è la gioia anche sugli spalti per questo risultato cercato e trovato. Assalto finale del Rionero ma il risultato non cambia, la Royal porta a casa tre punti importanti in vista del delicato match di domenica col Cus Cosenza. (Royal Team Lamezia)


SPARTAK CASERTA – SEGATO 2-4
Segato Woman: Cacciola, Fontela, Alessi, Loprevite, Foti, Bagnato, Loiacono, Ludovici, Ardizzone, Cimarosa. All. Mardente.
Marc.: 1t. Foti, Loprevite; 2t. Fontela (2).

Altra splendida prestazione della Segato Woman che, superando con il punteggio di 4-2 lo Spartak C5 della fuoriclasse Gimena Blanco, all’esordio oggi con una rete, centra la terza vittoria consecutiva e si porta a quota 16 punti in classifica. Nonostante le assenze di ben sei giocatrici, la squadra ha dato vita ad una prova fatta di grinta, coraggio e di un cuore immenso, trascinata da una grande Grecia Fontela, autrice di una doppietta, coadiuvata alla grande da Foti e Loprevite, un gol a testa per loro. Il merito di questa vittoria però va a tutte coloro che sono scese in campo, a cominciare da Martina Cacciola, come al solito impeccabile tra i pali e per la sua leadership, dalla giovanissima Alessi, sempre più a suo agio e sicura nei tanti minuti giocati, per continuare con Loiacono, Bagnato, Ardizzone e Dominici che, nonostante la condizione precaria, hanno dato tutto quello che avevano per dare una mano alla squadra. Insomma una vittoria davvero importante centrata in trasferta che fa ben sperare per il prosieguo di questo difficile Campionato di Serie A2. (Segato Women)


SANGIOVANNESE – IRPINIA 0-14

Il primo match del 2022 si è svolto in casa Sangiovannese Femminile contro la prima in classifica, Futsal Irpinia. La partita inizia con le Aquile biancorosse che riescono a creare diverse azioni e in molte occasioni mettono in difficoltà le avversarie già dai primi minuti di gioco. Le biancorosse non riescono però a concretizzare in rete, come invece hanno fatto le avversarie e il primo tempo si conclude sullo 0-3. Nel Secondo tempo le biancorosse sono poco presenti in campo tranne per qualche occasione, e complice un pizzico di sfortuna le padrone di casa subiscono un forte passivo. La partita termina sullo 0-14. Dopo la pausa natalizia ritorno in campo non dei migliori per le ragazze della Sangiovannese Femminile, che alla penultima partita del girone di andata contano un’altra sconfitta con un risultato che non perdona ma sicuramente sprona a fare di meglio nella prossima partita contro la Segato Women. (ASD Calcio Sangiovannese Femminile)


SALERNITANA – CUS COSENZA (19.01 ore 20)

P